13a giornata di campionato e rassegna stampa

Cronaca della 13a giornata di Campionato

Video della partita a Brignano contro la Libertas Casirate

POL.D.OR.BARIANO – L.CASIRATESE 3-3

Reti: 20’Dragna (B) su rigore, 25’Dosio (L), 30’Dosio (L), 55’Magagnin (B), 65’Dragna (B), 75’Mazzoleri (L)

Or. Bariano: Bano, Cornari (46’Magagnin), Brignoli (66’Perrone), Granillo, Festa, Carminati (92’Duzioni), Rebussi, Dragna, Gastoldi, Pelucchi (80’Caracci), Dragna, Arrivabene (46’Cavana) A disposizione: 
Bassi, Mora, Colpani, De Nardi  All: Villa

L.Casiratese: Facchinetti, Turati (61’Costa), Monaci, Rovetta, Napoli, Trapattoni (80’Sesti), Mazzoleri, Zoccoli, Matouar (66’Pala), Dosio (87’Marta), Gussago A disposizione:Paolucci, Filisetti, Martinaj All: Ardemagni

FORMAZIONE 4-3-1-2

BRIGNANO:Ultima giornata prima della sosta invernale e la Pob arriva ad un passo dall’essere capolista e campione d’inverno. La Libertas da parte sua non ci sta al ruolo da sparring partner e raggiunge un meritato pareggio che porta al risultato finale di 3-3. Bella partita a Brignano fra due squadre che non si sono risparmiate per tutti e 90 i minuti. Al 20′ l’Oratorio Bariano passa in vantaggio grazie ad un rigore procurato e trasformato da Dragna. In 10 minuti però il Casirate ribalta il risultato grazie a 2 gol di Dosio e il primo tempo si chiude col Casirate in vantaggio. Nel secondo tempo gli Orange scendono in campo in maniera più determinata e dopo 10 minuti il neo entrato Magagnin porta i suoi compagni sul 2-2 con un tiro ravvicinato. Al 65′ gli uomini di Belloli, in panchina a sostituire Villa, vanno meritatamente in vantaggio grazie ad uno splendido gol di Dragna bravo a controllare in corsa e a saltare un uomo prima di anticipare il portiere in uscita. La Libertas però non ci sta e riagguanta il pari al 75′ grazie ad un bel tiro da fuori area di Mazzoleri. Negli ultimi minuti i padroni di casa giocano il tutto per tutto rischiando anche qualche contropiede ma il risultato non cambia più.: Arriva una vittoria sofferta, conquistata quasi allo scadere, con la volontà di fare risultato fino all’ultimo minuto. I presupposti per vedere una bella partita erano pochi, considerata la situazione non proprio positiva della forma degli Orange sommata alla condizione del terreno di gioco che ha fatto il resto. Il primo tempo gli undici arancioni infatti non mettono in campo la dovuta tenacia che invece è più di marca locale con i padroni di casa che prendono campo. I tanti e grossolani errori però portano ad un nulla di fatto davanti alle reti dei due portieri. Nel secondo tempo rimane poco lo spettacolo con il terreno di gioco che non permette ai giocatori di entrambe le squadre di sviluppare alcuna manovra ma l’Oratorio Bariano è più caparbio e i ragazzi di Villa arrivano alla conclusione con più facilità. Intorno alla mezz’ora si accende il match con le due traverse quasi consecutive degli uomini di Nozza. Scampato il pericolo adesso la Pob sembra crederci davvero ed è premiata a 4 minuti dal termine con il vantaggio; il sinistro al volo di Cornari si infila infatti alle spalle di Mani. Il Levate nel forcing finale prova la reazione ma arriva il contropiede da manuale chiuso da Dragna a tempo scaduto per il definitivo 2-0

SEMPRE FORZA ORANGE

RASSEGNA STAMPA del 17/12

da l’Eco di Bergamo del 17 dicembre

Il Bariano si fa raggiungere. Sfumano vittoria e primato

BRIGNANO: Partita al cardiopalma con tre gol a testa e tante occasioni, quella disputata tra l’Oratorio Bariano e la Libertas Casiratese. Tuttavia, nessuna formazione è riuscita a prevalere sull’altra al termine dei 90 minuti e ciò ha lasciato l’amaro in bocca ai giocatori di entrambe le squadre, ma soprattutto, ai padroni di casa che con la vittoria avrebbero concluso il girone d’andata in cima alla classifica. Si devono invece accontentare rispettivamente di un terzo e un quinto posto. Sblocca il punteggio Dragna al 22′ su calcio di rigore procuratosi personalmente. Tempo 5 minuti ed è già pareggio di Dosio che è rapido a spingere in rete la respinta del palo su tiro di Matouar. Al 39′ completa la temporanea rimonta la Libertas, grazie alla doppietta di Dosio che, con un pizzico di fortuna, si ritrova a concludere a porta praticamente vuota. Dagli  spogliatoi rientra più determinato l’Oratorio Bariano e, infatti, al 4′ il neoentrato Magagnin, sfrutta la carambola e infila alle spalle del portiere. Non è finita qui: al 16′ lancio lungo con il contagiri di Gastoldi per il taglio di Dragna che, stoppa, entra in area, destro e rete che vale il momentaneo 3-2 per i locali. Si risveglia la squadra ospite al 21′ con Mazzoleri che riceve lo scarico di Zoccoli e fa partire un siluro che si infila nell’angolino.

Lorenzo Tedeschini

Annunci

12a GIORNATA DI CAMPIONATO

Cronaca della 11a giornata di Campionato

LEVATE – POL.D.OR.BARIANO 0-2

Reti:  86′ Cornari (B), 93′ Dragna (B)

Levate: Mani, Zucchinali, Nozza, Contino, Accorigi, Verga, Daminelli, Milesi, Melgari (58’Moretti), Natali (84’Perico), CaldarelliAdisposizione:Russo, Avogadri, Simonelli, D.Rossetti, M.Rossetti, Grumello All: Nozza

Or. Bariano:Bano, Brignoli, Cornari, Festa, Mora (61’Duzioni), Ghilardi (70’Perrone), Carminati, Colpani (55’Gastoldi), Rebussi, Dragna, Arrivabene (66’Pelucchi) A disposizione:Bassi, Caracci All: Villa

FORMAZIONE 3-5-2

LEVATE: Arriva una vittoria sofferta, conquistata quasi allo scadere, con la volontà di fare risultato fino all’ultimo minuto. I presupposti per vedere una bella partita erano pochi, considerata la situazione non proprio positiva della forma degli Orange sommata alla condizione del terreno di gioco che ha fatto il resto. Il primo tempo gli undici arancioni infatti non mettono in campo la dovuta tenacia che invece è più di marca locale con i padroni di casa che prendono campo. I tanti e grossolani errori però portano ad un nulla di fatto davanti alle reti dei due portieri. Nel secondo tempo rimane poco lo spettacolo con il terreno di gioco che non permette ai giocatori di entrambe le squadre di sviluppare alcuna manovra ma l’Oratorio Bariano è più caparbio e i ragazzi di Villa arrivano alla conclusione con più facilità. Intorno alla mezz’ora si accende il match con le due traverse quasi consecutive degli uomini di Nozza. Scampato il pericolo adesso la Pob sembra crederci davvero ed è premiata a 4 minuti dal termine con il vantaggio; il sinistro al volo di Cornari si infila infatti alle spalle di Mani. Il Levate nel forcing finale prova la reazione ma arriva il contropiede da manuale chiuso da Dragna a tempo scaduto per il definitivo 2-0

SEMPRE FORZA ORANGE

RASSEGNA STAMPA del 10/12

da Bergamo&Sport del 10 dicembre

BARIANO, FOTOFINISH – Ha la meglio nel finale

LEVATE: Anche fuori casa non si arresta il cammino dell’Oratorio Bariano che conquista una importantissima vittoria lontano dalle mura amiche. Su un campo difficile e ostico come quello del Levate, gli ospiti si dispongono fin da subito aggressivi, sempre con gli occhi sul pallone, pronti a recuperarlo e ripartire in velocità con la forza delle proprie punte. La gara non sembra sbloccarsi per lungo tempo, con entrambe le squadre che premono alla ricerca del gol e la partita che si mantiene ricca di spunti interessanti, pur senza premiare nessuno. Nel finale però la rete di Cornari sblocca il match e pochi minuto più tardi Dragna infila lo 0-2 in contropiede.

Andrea Morabito

11a giornata campionato e rassegna stampa

Cronaca della 11a giornata di Campionato

POL.D.OR.BARIANO – REAL FARA ROCK 1-1

Reti:  36’Tura (F), 62’Gastoldi (B)

Or. Bariano:Bano, Cavana, Carminati, Arrivabene (61’Brignoli), Festa, Mora, Rebussi, Colpani, Gastoldi, Dragna, Caracci (65’Cornari) A disposizione: Bassi, Ghilardi, De Nardi, Pelucchi, Perrone All: Villa

Real Fara Rock: Nizzi, Carrera (70’Mapelli), Colombo, Faioni (52’S.Ghezzi), Caseri, Charbonnier, Ghezzi (85’M.Villa), Rossoni, Asperti, Tura (48’Lipari), Calvi A disposizione: Giassi, D’Amico, Grazioli, A.Villa All: Gavezzotti

FORMAZIONE 4-3-1-2 

BARIANO: Pareggio giusto a Bariano fra due squadre che vogliono dire la propria nel girone D. Un tempo per uno e un gol per parte portano al definitivo 1-1 che non accontenta nessuno ma nemmeno lascia l’amaro in bocca. Nel primo tempo i padroni di casa cercano di giocare la partita ma senza impensierire troppo la compagine ospite che invece pian piano alza il ritmo e mette in difficoltà gli arancioni. Dopo qualche azione che entrambi i portieri controllano senza problemi arriva la rete che cambia il risultato portando in vantaggio gli ospiti. Al 36′ Tura raccoglie un cross basso messo in mezzo girando in rete con la difesa locale un po’ sulle gambe. Il secondo tempo invece l’Oratorio Bariano prova a premere cercando il pari che arriva intorno al quarto d’ora con una combinazione Rebussi-Caracci a liberare Gastoldi per il tocco vincente. Dopo il pari entrambe le squadre provano a portare a casa i tre punti ma nessuna delle due ha la forza necessaria per riuscirci. Infatti il risultato non cambia e a fine gara nessuno ha molto da recriminare.

SEMPRE FORZA ORANGE

RASSEGNA STAMPA del 04/12

da Bergamo&Sport del 4 dicembre

BARIANO, PAREGGIO NEL BIG MATCH – Tura porta avanti il Real Fara Rock, l’1-1 è di Gastoldi

Partita a due velocità quella tra Oratorio Bariano e Real Fara Rock: nel primo tempo i padroni di casa hanno faticato mentre nella ripresa hanno saputo riprendersi ma sarebbe semplicistico ridurre tutto ai minimi termini. Fulcro dell’incontro sono state le linee mediane: Rossoni e Faioni per gli ospiti e il duo Rebussi-Arrivabene hanno deciso le sorti dell’incontro. Nei primi minuti gli Orange hanno saputo impostare grazie al supporto di Cavana da destra e di Colpani nel centro, le palle aeree arrivate a Carracci e Dragna però erano sempre anticipate da Caseri e Charbonnier grazie ai centimetri in più. Non appena il baricentro barianese si è abbassato, vale a dire dopo circa 10 minuti, gli ospiti si sono cresciuti. Il barianese Colpani ha mancato alcuni palloni, Rebussi non è stato più reattivo e ne hanno approfittato gli ospiti alzando il loro gioco e spinto. Per fortuna dei ragazzi di Pandini le incursioni di Carrera sono state seguite e arginate da un buon Cavana, mentre Asperti è stato seguito da Festa e Mora in quasi tutte le sue azioni e quando non braccato ha concluso con una certa imprecisione. Dall’altra parte del campo infine il barianese Carminati è stato un osso duro per le cavalcate di Calvi. La solida retroguardia ha permesso all’Oratorio Bariano di respingere le azioni del Fara Rock, punzecchiate che arrivavano sempre dopo una palla persa a centrocampo. Proprio da una di queste è arrivato il primo gol: al 37′ Caseri ha recuperato palla e servito in avanti; tutta la mediana ospite si è alzata facendo guadagnare la superiorità numerica ai faresi. La difesa barianese è rimasta immobile e da sinistra Carrera ha potuto mettere in mezzo per Tura che sfruttando un varco tra Mora e Festa ha messo alle spalle di Bano. Poche palle per i terminali offensivi e un baricentro troppo basso hanno punito l’Oratorio Bariano già messo in difficoltà da alcuni infortuni. Nella ripresa però i barianesi hanno alzato il ritmo, Rebussi ha preso in mano le redini del centrocampo smistando palloni importanti in avanti; Dragna e Caracci hanno trovato una certa intesa insieme a Gastoldi in fase di finalizzazione. Dietro Cavana ha continuato con le sue cavalcate in fascia destra, a sinistra è tornato Carminati, lo stesso Colpani si è messo bene in mostra davanti alla difesa. Impostando un buon gioco i casalinghi hanno trovato il pareggio al 14′. Contrasto vincente di Rebussi e la palla è finita a Carracci che ha filtrato poco fuori dall’area per Gastoldi, bevendosi Caseri, è andato dalle parti di Nizzi e lo ha trafitto. A questo punto anche gli ospiti si sono ritrovati Ghezzi, Rossoni e Faioni hanno conteso il centrocampo agli avversari complice un Cornari sottotono, anche il Real Fara Rock si è reso pericoloso. L’ottima chiusura di Brignoli, Festa, Mora e Cavana hanno però vanificato tutti gli sforzi degli ospiti, il barianese Dragna si è più volte trovato sul filo del fuorigioco, stretto da Caseri, Charbonnier e il fischietto dell’arbitro. Rebussi è stata una valida alternativa sulla sinistra ma il calo nella spinta di Colpani ha fatto rallentare la manovra ospit;  l’incontro è quindi finito in parità. Un pareggio che consente alle due formazioni di restare in scia della capolista Amici Antegnate che avrà davanti il turno di riposo. La vittoria del Castel Rozzone sulla Pro Lurano però insidia il terzo posto dei barianesi che ora sono quarti per differenza reti. Ne parla Walter Villa tecnico dei casalinghi ieri in tribuna: dopo un primo tempo in cui abbiamo creato poco, nel secondo direi che abbiamo detto la nostra. Dispiace perché causa infortuni non siamo riusciti a modificare l’assetto in campo. Alcuni recuperi sono attesi per gennaio ma non si esclude di intervenire sulla rosa anche con il mercato. Nelle ultime quattro partite abbiamo affrontato avversarie  toste ma sono comunque soddisfatto dei miei ragazzi. Dobbiamo concentrarci sulle ultime due gare di andata.

Matteo Simeone

10a giornata camionato

Cronaca della 10a giornata di Campionato

Video della partita – Youtube

ATL.GRIGNANO – POL.D.OR.BARIANO 2-4

Reti:  86′ Caracci (B)

Atl.Grignano:Sala, J.Ghezzi, Massironi, Paganelli, C.Ghezzi, Singh, Rubbi, Madone (87’Mozzi), Ravasio (86’Guastella), Sala (52’Brambilla), Fabbris (54’Comi)A disposizione: Provenzi, Bertoni, De Vito, BettinellAll: Donadoni

Or. Bariano: Bano, Cavana (46’Brignoli), Carminati (46’Carminati), Arrivabene (81’De Nardi), Festa, Mora, Gastoldi, Granillo, Rebussi (77’Colpani), Dragna, Caracci A disposizione: Duzioni, Perrone, Pelucchi All: Villa

FORMAZIONE 4-3-3

GRIGNANO:
Bella ed importante vittoria quella dei ragazzi di mister Villa ottenuta sul difficile campo di Grignano, contro un avversario tosto e difficile da affrontare. Tre punti arrivati per caparbietà, solidità e con il guizzo finale di Caracci. Nel primo tempo scende in campo la Pob davvero molto bella e con la giusta determinazione, giropalla ordinato e padrona dell’andamento del match. Le occasioni non mancano, da una parte e dall’altra ma le difese di entrambe le squadre reggono molto bene. Per la verità qualcosa di più si vede nell’area dei padroni di casa ma gli attaccanti arancioni risultano un poco imprecisi. Sul finale di tempo però l’espulsione di Granillo, per fallo di reazione, rischia di cambiare le sorti della partita alla quale si aggiungono i cambi forzati dei due terzini Cavana e Carminati. L’intervallo arriva giusto per ritrovarsi e riordinare le idee e al rientro in campo i 10 giocatori ospiti non sembrano accusare il colpo. Il Grignano spinge forte sull’acceleratore cercando la rete del vantaggio ma l’Oratorio Bariano resiste agli attacchi di Comi e compagni, cercando di fare male in ripartenza. L’orologio gira ma il risultato non cambia fino a quando Dragna, al 86′, riceve dal centrocampo e serve sulla corsa Caracci bravissimo a saltare un paio di difensori e a infilare la palla sul secondo palo. Trovato il vantaggio la Pob non ha nessuna intenzione di sprecare questa occasione portando a casa tutto il bottino, tre punti davvero importanti.
Adesso, dopo la meritata festa, il pensiero va tutto alla prossima partita, con l’esordio sul campo di Bariano contro un’altra avversaria titolata come il Real Fara Rock. Buona settimana ragazzi

SEMPRE FORZA ORANGE

9a Giornata Campionato

Cronaca della 9a giornata di Campionato

Video della partita – Youtube

POL.D.OR.BARIANO – CASTEL ROZZONE 2-4

Reti:  6′ Pizzino (C), 25′ Di Bisceglie (C), 44′ Xhunga (C), 55’st Dragna (B) su rigore, 63’st Conti (C), 82′ Caracci (B)

Or. Bariano: Bassi, Cavana, Cornari (46’Rebussi), De Nardi (46’Recanati), Duzioni, Ghilardi, Gastoldi, Granillo (70’Arrivabene), Pelucchi, Dragna, Caracci A disposizione: Bano, Mora, Brignoli, Colpani, Perrone All: Villa

Castel Rozzone: Bonomi, Di Bisceglie (91’Pansera), R.Bosco, Pizzino (55’Bertaglio), Abale, S.Bosco, Xhunga (72’Bellini), Castellazzi, Donatelli, Conti, Lamperti (78’Finardi) A disposizione: Di Leo, Islami All: Severgnini

FORMAZIONE 4-3-3

castellopost

BRIGNANO: Partita ricca di gol a Brignano disputata fra due buone squadre. Nel primo tempo però il Castel Rozzone sorprende i padroni di casa con un atteggiamento aggressivo in ogni zona del campo. Atteggiamento premiato da due bellissimi gol da fuori area di Pizzino e di Di Bisceglie che in una manciata di minuti (6′ e 25′ minuto) portano gli ospiti sul 2-0. Il terzo gol di marca ospite, a pochi secondi dalla fine del primo tempo, arriva da Xhunga con un altro tiro da fuori area e sembra chiudere definitivamente i giochi. Nel secondo tempo gloria per Dragna su rigore al 10′ minuto. Il quarto gol degli ospiti non si fa però attendere (al 18′) grazie a un colpo di testa di Conti. A pochi minuti dal termine (82′)il definitivo 4-2 firmato da Caracci.

Periodo sicuramente poco positivo, anzi piuttosto negativo. Due risultati negativi e qualche infortunio di troppo stanno mettendo un po’ in difficoltà i nostri ma lo sguardo è già rivolto avanti per cercare di uscire in fretta e riprendere il cammino nel migliore dei modi. Buon lavoro ragazzi!!!

SEMPRE FORZA ORANGE

 

#sempreforzaorange

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora